Nel week end eventi speciali sui Gruccioni, i  migratori del Parco dello Stirone e Piacenziano

…la primavera ora non viene annunciata dal ritorno degli uccelli, e le prime mattine sono stranamente silenziose dove una volta erano piene della bellezza della canzone degli uccelli.

Rachel Carson, Primavera silenziosa

Con la loro determinazione, competenza e forza di volontà le donne hanno scandito la grande lotta del movimento ecologista: hanno portato avanti un punto di vista diverso, invitando alla mobilitazione e alla ricerca di soluzioni ai problemi.

Tra queste straordinarie figure femminili, c’è Rachel Carson, una scienziata appassionata e una grande divulgatrice che ha dato inizio al movimento ambientalista. 

La storia di Rachel Carson parte dal mare

Rachel Carson nasce a Springdale, in Pennsylvania, nel 1907, ama la natura e la letteratura. Trascorre l’infanzia a osservare piante e animali nella fattoria di famiglia, per poi perdersi tra i libri che raccontano storie di esplorazioni e viaggi per mare. Al college studia zoologia, si specializza in biologia marina e successivamente inizia a lavorare al Dipartimento Statunitense per la Pesca scrivendo 52 sceneggiature di 7 minuti l’una per una rubrica radiofonica educativa. In seguito diventerà la seconda donna biologa marina al Bureau of Fisheries!

I romanzi di Melville e Stevenson sono stati sicuramente di grande ispirazione per lo studio del mare e della fauna ittica e anche per affinare le sue doti di scrittura che mette a frutto con la stesura di numerosi articoli per riviste, alcuni dei quali trasformati in libri come Under the Sea Wind, un viaggio lungo i fondali oceanici. Rachel raggiunge il successo nel 1951 con The sea around us (Il mare attorno a noi), un saggio che ci avvicina alla bellezza della vita nel mare. Il libro è rimasto per quasi due anni tra i best sellers del New York Times, tradotto in 28 lingue, vincitore del National Book Award per la saggistica e della John Burroughs Medal come miglior testo di storia naturale. Nel 1955 pubblica The Edge of the Sea, dedicato agli ecosistemi che si sviluppano lungo le coste dell’Atlantico del Nord al fragile equilibrio della vita che si trova in riva al mare. Ma qualcosa sta per cambiare nella vita di Rachel Carson. 

Rachel Carson

Pesticidi e uccelli: nessuno avveleni la biodiversità!

Nel gennaio del 1958 Rachel riceve una lettera dalla sua amica Olga Auckins che le racconta uno strano episodio: dopo il passaggio di un aereo che ha sparso DDT, insetticida per uccidere le zanzare, gli uccelli della sua proprietà sono tutti morti. Per Rachel inizia un periodo di studi e ricerche sui danni all’ambiente e all’uomo provocati da queste sostanze nocive, fino a giungere a quello che lei stessa definì come “il libro sui veleni” che sconvolse il mondo. Silent Spring (Primavera silenziosa) è un libro di scienze ambientali ritenuto il manifesto del movimento ambientalista moderno.

Perché questo titolo? Perché la studiosa ha notato un silenzio inquietante nei campi primaverili rispetto ai decenni precedenti, un silenzio dovuto alla diminuzione del numero di uccelli canori a causa dell’utilizzo massiccio di pesticidi. Nel libro si possono trovare esempi concreti delle conseguenze di queste sostanze sull’avifauna, ma anche dei danni genetici sugli esseri umani. La studiosa non aspirava all’eliminazione di tutti i pesticidi, ma voleva proporre un uso responsabile ed etico della scienza, in contrasto con la spietatezza del progresso delle grandi industrie.

Uniti per l’ambiente con il movimento ecologista

Rachel Carson

Le aziende chimiche risposero in modo duro: non si limitarono a querelare la Carson, ma lanciarono una vera e propria campagna per screditarla, abbassandosi ad attacchi personali e raffigurandola come una donna isterica e inadatta a scrivere un libro del genere. Ma questa campagna diffamatoria si rivelò controproducente e non fece altro che aumentare le vendite del libro e la popolarità della sua autrice. Gli attivisti si ritrovarono sempre più uniti nell’esercitare pressioni sui governi, oltre ad avere il desiderio di essere sempre più informati.

Nel 1963 il presidente Kennedy invita Rachel a testimoniare davanti a una commissione parlamentare per valutare le questioni sollevate e nel 1972 Nixon vieta la produzione di DDT e il suo utilizzo in agricoltura negli Stati Uniti. Possiamo affermare con soddisfazione che un libro come Primavera silenziosa, oltre a galvanizzare il nascente movimento ecologista, provocò mutamenti legislativi e rivendicò il diritto della popolazione di mettere in discussione i politici al potere per la salvaguardia del pianeta. E tutto questo grazie a una pioniera dell’ambientalismo dal carattere mite e dalla grande capacità di unire i dati scientifici a una narrazione avvincente.

Rachel Carson ha messo in discussione l’idea di un progresso scientifico senza limiti né vincoli, mettendo le basi per una nuova cultura e una maggiore attenzione a tutto ciò che ci circonda, perché “l’uomo fa parte della natura e la sua guerra contro la natura è inevitabilmente una guerra contro se stesso”.

“Penso che come umanità siamo chiamati ad affrontare la più grande sfida della nostra storia: dimostrare la nostra maturità e la nostra capacità di padroneggiare non tanto la natura, quanto noi stessi”.

Rachel Carson
Libri per ambientalisti di oggi e di domani

Chiedi al tuo libraio di fiducia di ordinarti questi titoli!

Se non lo trovi nel nostro bookshop e la tua libreria di fiducia non riesce ad aiutarti puoi acquistare i libri seguendo i nostri suggerimenti.

Ricordati che questi link sono affiliati ai siti IBS.it, laFeltrinelli.it e Libraccio.it.

Questo significa che attraverso i tuoi acquisti il MuMAB riceve da loro una piccola percentuale in denaro che verrà investita nelle attività di redazione del blog e nel sostegno agli acquisti del MillepioppiLAB.